PREFAZIONE

Dopo il mio primo incontro con il Maestro Oki sono passati quasi 40 anni.

Dall’incontro nel 1981 in Svizzera al 1985, anno del suo ritorno al cielo

nel mare di Pesaro.

Solo in questo breve periodo io ho ricevuto la chiave per la decisione

di come camminare sulla strada della mia vita.

La strada della salvezza nell’educazione attraverso l’insegnamento e la

strada del Satori nell’educazione tramite il non insegnamento.

Nella società umana non viene fatto conoscere il vero significato di Dio

né il vero significato del Satori.

Io approfondendo ho cominciato a comprendere il vero significato

dell’educazione tramite l’insegnamento, cioè kenkyo(corretta preghiera

e ispirazione) e dell’educazione tramite il  non insegnamento, cioè mikkyo

(corretta meditazione e razionalità).

Nei confronti dell’incomprensione riguardo a Dio e la salvezza e alla

Verità e il Satori io devo fare qualcosa, ma fino ad ora ho sofferto per non

essere potuto intervenire e così è passato il tempo.

Questo anno in occasione della Commemorazione del Centenario

della nascita di Maestro Oki ,io qui di seguito ho scritto una sintesi di come ho ricevuto stimolo dal M° Oki e di come ho potuto nutrirmi nella ricerca della verità. Sono felice se questo, anche se poco, potrà essere utile anche a voi in questa direzione.

 

                “HANSEI HANZOKU” “PUREZZA IN MEZZO ALLA MONDANITA’”

Queste parole mi hanno salvato.

Io ho detto al Maestro:” Ho tagliato tutti i legami sociali e mi sono trasferito

in campagna. Facendo una vita parva e severa, ho praticato digiuno però

non ho raggiunto il Satori. Per favore datemi un consiglio”.

Il Maestro mi disse: “Hansei Hanzoku”.Così mi ha salvato.

“ANCHE IO PENSO COSI’”

Un giorno caldo d’estate eravamo in Portogallo viaggiando lungo una strada

di campagna. In una macchina piccola, senza aria condizionata, in cinque persone.

Io dopo non avere dormito per una settimana, semi addormentato sedevo

nel sedile posteriore. Verso le 10 di mattina il Maestro, seduto davanti a me,

improvvisamente mi domanda: “Yahiro, secondo te il mio insegnamento

si diffonderà?” Il mio cuore mi diceva di non dirlo, così ho pensato, ma

dovuto alla stanchezza e alla bassa razionalità, ho comunque sparato: “Vedendo lei,un così grande Maestro, tuttora così poco conosciuto

(in realtà senza organizzazione) non penso  che si diffonderà”

IL Maestro rispose:” Ho chiesto questo dando appena un po’ di fiducia.

Però la risposta ricevuta è questa. Questo è il motivo per cui non posso

 fidarmi di nessuno” Immediatamente dopo sparì tutta la mia sonnolenza e sentendo vergogna ho riflettuto per tutta la giornata.

Il giorno dopo, la mattina allo stesso orario mi domandò ancora:

“Il mio insegnamento si diffonderà?”

Io risposi:” Si diffonderà in Europa”

Il Maestro disse:” Anche io penso così.


                                            

 

                                           LA STORIA DEI LEBBROSI

Il Maestro disse:” Quando sono andato in quel locale, tramite un invito,

i lebbrosi mi aspettavano con le mani giunte perché era arrivata loro voce

che io ero un uomo di miracoli.

Il palazzo sembrava una prigione, le mura di cemento e le sbarre alle finestre. Io non sapevo cosa poter fare, ho cercato quale sarebbe stata una manifestazione di amore verso di loro.

Così in modo naturale ho cominciato a succhiare il loro pus.

Prima lo sputavo perché sapevo che c’era rischio di contagio, ma alla fine

me ne sono dimenticato ed ho cominciato ad ingoiarlo.

La gente piangeva, urlava, batteva la testa spruzzando sangue da tutte le parti, per la gioia di avere ricevuto amore.

Il mio cuore era limpidissimo, così ho pensato che forse non sarei stato contagiato nel mio corpo. Invece non andò così.

Al mio rientro in Giappone, il mio corpo rimase contagiato.

Dopo tante persone tra quelle sono guarite, rientrando così nel mondo sociale.

Così mi hanno invitato da una cerimonia per la creazione di una statua di bronzo in mio onore.

Io ho rifiutato l’invito. Non avevo fatto quel gesto per ricevere una statua.

Da quella volta non sono ritornato più in Corea.”

Questa storia insieme al messaggio di Hansei Hanzoku mi ha fatto decidere di entrare nel mondo del non insegnamento, nel mondo di mikkyo.

                                                         LA VITA E’ DIO

NOI SIAMO FIGLI DI DIO, DELLA VITA UNIVERSALE E DELLA INFINITA ETERNITA’

  UN PENSIERO PER IL CENTENARIO DELLA NASCITA DEL M° MASAHIRO OKI

 

Questo anno ho fatto 49 giorni di digiuno, che si è concluso il 25 luglio.

Masticando le parole di M° Oki ho viaggiato nell’ universo interno.

Quando ho incontrato la prima volta il Maestro Oki era il 1981, in occasione di una Conferenza per la pace in Svizzera.

A quell’epoca dopo avere avuto successo a Milano come terapista, avevo deciso di mettere in pratica  la ricerca della verità ed ho lasciato tutto e mi sono spostato in campagna, nella parte interna della costa adriatica , in una casa trasformata in dojo che era proprietà di mia moglie.

Qui si sono unite una decina di persone, sia uomini che donne che hanno risuonato con questo modo di vita.

La base dell’alimentazione erano le erbe selvatiche e poco riso integrale.

Tutti i giorni facevo meditazione e zazen, doccia fredda anche in inverno.

Così ho continuato a vivere una vita parva.

Durante i 6 anni di vita in Milano ero impegnato dalla mattina alla notte , ho fatto guarire medici, mogli di medici ,ho curato persone nel mondo delle arti marziali e nel mondo sportivo, avevo tantissimi pazienti e sono stato conosciuto anche tramite pubblicazioni sul giornale e in televisione. Sono stato invitato pure invitato dai medici a lavorare nel più grande ospedale di Milano, ma ho rifiutato.

Mi sembrava che spostandomi a vivere in campagna avrei potuto focalizzare meglio alla ricerca della verità. Invece arrivavano continuamente visite di persone con problemi: drogati, problematiche mentali, malattie difficili o rare. Non rifiutavo chi veniva, e non trattenevo chi voleva andarsene e così con questa morale, accettavo tutto come servizio incondizionato.

In mezzo a questa situazione ricercavo la verità. Ma la sofferenza, la delusione, la confusione, non sono sparite.

In quel momento è arrivata la notizia delle Conferenza mondiale per la pace in Svizzera. Gli organizzatori mi comunicarono che M° Oki parlava molto bene l’inglese e in più veniva con un traduttore, invece il M° Fukuoka, pioniere dell’agricoltura naturale, non parlava inglese e non aveva una persona che potesse tradurlo.

Così mi hanno invitato come suo traduttore. Ero molto felice di questo invito.

Esultai di gioia. Da molto tempo non avevo occasione di parlare la lingua giapponese e in più potevo conoscere due grandi maestri provenienti dal Giappone.

Io avevo girato il Giappone a piedi ed ero anche uscito dal Giappone per il mondo, ma non avevo mai incontrato qualcuno che potessi rispettare come maestro.

A quell’epoca avevamo accettato una donna, che tutti mi avevano sconsigliato di accogliere, che soffriva di problemi mentali . Ho lasciato questa persona al Dojo con l’assistenza di due donne ed ho partecipato alla Conferenza in Svizzera.

 

1981 – 1985

INCONTRO E SEPARAZIONE

1981-  Io ero in Svizzera per la Conferenza per la pace nel mondo.

Dal Giappone avevano invitato il Maestro Oki e il Maestro Fukuoka.

Io ero stato invitato come traduttore del Maestro Fukuoka.

Il Maestro Fukuoka aveva comperato un biglietto aereo tra i più economici con un prestito, con la promessa che la cifra sarebbe stata coperta una volta arrivato nel luogo della Conferenza. Però l’organizzazione si era rifiutata di coprire perché secondo loro il costo del biglietto era troppo alto. Così io ho deciso di coprire con una parte della quota del mio gruppo, ma in ogni caso non avrebbe coperto la spesa.

Era quasi mezzanotte, quando ricevetti la notizia dell’arrivo di Maestro Oki dal Belgio via terra. Io mi sono precipitato per incontrarlo.

Così dall’esterno della camera del Maestro che si trovava al secondo piano ho gridato a voce alta:” Maestro OKi c’è un problema, per favore abbiamo bisogno di un suo consiglio.”Il Maestro rispose:”Oggi è già tardi. Me lo comunicherai domani”

Questa è stata la prima conversazione con il Maestro.

 

Intorno alle 6 della mattina dopo, il Maestro mi ha chiamato in camera sua.

Con parole molto rispettose mi ha chiesto di invitare in camera sua il Maestro Fukuoka.

Così ho accompagnato il Maestro nella sua camera. Il Maestro Oki ha detto:

“Maestro Fukuoka per fortuna io ho quello che è necessario, per favore accettatelo.”

Sul momento il Maestro Fukuoka ha accettato l’offerta ma dopo sembra che abbia restituito la busta al Maestro Oki, così lui mi chiamò e mi disse: “Io viaggio il mondo con una certa decisione. Se non trovo una soluzione io sono anche pronto a tornare in Giappone a piedi. Una volta che ho offerto, ciò che ho donato non è più mio. Io cosa devo fare?”

Il Maestro Fukuoka, comunque, tempo dopo come ringraziamento mi ha spedito una buona qualità di kimono.

 

“A me non piace assolutamente la Svizzera a causa dell’ipocrisia.

Prima mi avevano detto che la Conferenza si sarebbe svolta in Italia e così ho

accettato perché a me piace l’Italia, però ho incontrato un uomo interessante e quindi va bene.” Così ha detto

 

 

 

VIVENDO A FIANCO DI MAESTRO OKI HO IMPARATO IL MODO DI VITA MIKKYO

                                  IN MEZZO ALLA SOCIETA’ MONDANA

 

Un giorno il Maestro Oki mi chiede:” Ho sentito che tu sei bravo nella terapia ,

quante persone hai trattato con amore?” Io penso un attimo e poi dico: “Una o due sicuro, altre  non lo so.” Il Maestro mi guarda negli occhi in silenzio”.

Un giorno io domando al Maestro Maestro verrà la pace?”

Il Maestro risponde:” Non verrà. Però gli uomini non sono tutti stupidi e quindi la situazione migliorerà, peggiorerà e andrà avanti.”

 Un giorno passeggiavo con il Maestro. Ad un certo momento il Maestro mi domanda:

“Questo com’ è fatto?” Io rispondo e il Maestro dice: “Mmm…”

La mattina presto del giorno dopo mi chiama in camera sua…

“ Tu pensi di essere intelligente…”  Io rispondo:” Un po’ l’ho pensato , però ora non lo penso più e quindi ora sono qui per rubare la sua intelligenza.”

 Il Maestro Oki mi risponde: “Ah sì?”

 Il Maestro dice: “Tutti dicono “Se spiega capisco” . Se senza spiegare non si capisce come si può capire spiegando?”

 

Il Maestro disse: “ Ho saputo che tu hai fatto un po’ di fatica nella tua vita, allora tu mi comprenderai per un centesimo ,anzi no un millesimo”

Un membro dello Staff giapponese dopo avere sentito queste parole mi ha detto:

“Il Maestro Oki non loda quasi mai. Questo è il suo modo di elogio”

 

Il fratello minore del Maestro Oki chiese a mia madre: “Com’era quando era piccolo tuo figlio?”

Mia madre rispose: “Quando era bambino era talmente gentile, era un buon bambino,

Ora è cambiato, è diventato terribile, spaventoso!”

 

Un giorno il Maestro mi disse:” Se rinasco in un’altra vita, voglio essere donna”

 

Un giorno, quando ai Campionati Mondiali di Calcio vinse l’Italia, nella serata gli italiani avevano preparato 3 colori di spaghetti per festeggiare.

 Il Maestro disse:”! E quelli che hanno perso la partita?” Nessuno ha avuto più fame e si creò  silenzio.

 

Due o tre giorni prima della sua scomparsa eravamo 4 o 5 giapponesi in riunione con il Maestro Oki.

Nella tazza del thè del Maestro la superficie si era trasformata in un colore blu profondo al cui centro, in oro , galleggiava la figura di un uomo.

Un pittore professionale disse: “Maestro, strano fenomeno nella sua tazza.”

Il Maestro disse:”Mi hanno chiamato”

Questo pittore aggiunge: “Yahiro sta impegnando così tanto, da qui ora c’è bisogno del suo sostegno .” Il Maestro Oki rimase in silenzio.

 

“Tutta la mia conoscenza vorrei darla a te, ma non posso “

 

Nella mia camera c’erano due maschere di legno, una con il sorriso,una con il pianto.

“Queste sono belle.” dice il Maestro.

Io dico: “Se vuole le può portare come regalo” 

 Il Maestro dice:” Se le porto via, le ritroverai?

“Se le cerco le trovo”

Avevo appoggiato le due maschere sul letto della mia camera.

Ogni tanto io entravo per sistemare la camera e vedevo sempre la maschera sorridente rivolta verso il basso e solo la maschera piangente rivolta verso l’alto.

Dopo veramente non ho trovato il sorriso nel mio cuore per tanto tempo.

                                                                                    Vallefoglia, 17 ottobre 2019

                                                                                               Maestro Yuji Yahiro

Continua……….le sue parole

 

PRIMA DI INCONTRARLO

 

DOPO LA SUA SCOMPARSA

 

ORA

                                                             PREFACE

 

After a met Master Oki for the first time have passed almost 40 years.

From the meeting in 1981 in Switzerland to 1985, the year of his return to the sky in Pesaro’s sea .

Onlu in this short time I received the key for the decision to how walk

 on my life’s way.

The salvation’s way in the education trough the teaching and the Satori’s way In the education trough  no teaching.

In the human society they did’nt as know neither the true meaning of God

nor the true meaning of Satori.

I, deepening, I start to understand the true meaning of education trough teaching, that is kenkyo(correct prayer and ispiration) and of education trough no teaching, that is mikkyo(correct meditation and rationality).

Toward the incomprehension about God and Salvation and Truth and Satori

I must do something, but up to now I suffered for not being able to intervene

and so the time is passed.

This year in occasion of the Centenary’ s Commemoration of Master’s Oki birthI  wrote , here on, a synthesis of how I received stimulation from Master OKi

And how I could nourishing my self in the research of the truth.

I will be happy if this,even if a little, can be usefull inthis direction.

  

       “  HANSEI HANZOKU” “PURITY IN THE MIDDLE OF THE WORDLY SOCIETY”

This words save me.

I say to Master:” I cut all my social’s link and I  move in the  country.

Living a simple and severe life ,I practised fasting but I did’nt reach the Satori.

Please give to me advice”.Master sais:” Is “Hansei Hanzoku” So he save me.

                                            “  ME TOO I THINK LIKE THIS”

One hot summer’s day we where in Portugal traveling along one

country’s street.In one smaal car, without air conditioner in five persons.

I after never sleaped for one week, half sleeping I was sitting in the back seat. Around 10  in the morning Master, sitting in front of me, suddenly ask me:“ Yahiro,according to you my teaching will develop?”

My heart tell me not to say, in this way I tought, but due to tiredness and

to my low rationality, I shoot:” Looking at you, so great Master, still so

unknowned( in reality he did’nt have organization at all) I don’t think

will spread”

Master aswered:” I ask this just giving a little bit of confidence, but is this

the answer that I received. This is the reason because I can’t trust in

anyone.”

Immediately after all my sleepiness desappeared and feeing ashamed

I reflect about this all the day.

The day after,in the morning at the same time he ask me again:
“My teaching will spread?”

I answered:” Will spread in Europe.”

Master said:” Me too I think like this.”

 

                                         

                                         THE STORY OF LEPROSYS

 

Master sais:”When I went in that local, through invitation, the leprosys

wait for  me with joint hands because reach them the voice that I was miracle’s man. The bilding seams a  prison, cement’s wall and  bars in the windows. I did’nt know what I can do, I look for what will be a demonstration of love to them.So in a natural way I start to suc  their pus. In the beginning   I spit it out because   I knowed that there was a risk of infection, but at the end I forgot it and I start to gulp it. People  crying, screaming ,beating his head on the wall,and their blood was all over, for the happiness of receiving love.

My hert was  very clear, so I thought that maybe I wiil not be infected in my body. But did’nt go in this way.

When I went back in Japan my body was infected.

After many persons of them was cured,and they could go into the society again. So they invite me to a ceremony for a creation  of  bronze’s statue in honor’s of me.I refuse the invitation.I did’nt do that gesture for receiving a statue. From that time I did’nt go back enymore in Corea.”

Thi story together with his message of Hanse Hanzoku let me decide to enter

in the no teaching world, the world of mikkyo.

                                                              LIFE IS GOD

WE ARE CHILDS OF GOD, OF THE UNIVERSAL LIFE AND OF THE INFINITE ETERNITY

A THOUGHT FOR THE CENTENARY OF MASTER OKI’S BIRTH

 

This year I did 49 days of fasting ,that was ended the 25 of july.

Chewing Master Oki’s words, I travel in the inner universe.

When I met the first time Master Oki was the 1981, in occasion of one Conference for  Peace in Switzerland.

At that time after having success in Milan like terapist, I decide to put in practice the research of the truth and I leave all and I move in the country, inside of the adriatic coast,in a house transformed in a Dojo that was my wife property. Here join about ten person, either mens that womens that resound with this way of life.

The base of the diet where the wild herbs and small amount of whole rice.

Every day I did meditation and zazen, cold shower even in winter.

In this way I go on tolive a  simple life.

During the six years in Milan I was busy from morning to night,I cure doctors, doctors wife’s, I cure persons coming from martial arts world and athletes,I had many patients and I have been know also through pubblications in the news paper and in the television.I  was even invited from doctors to work in the biggest hospital

in Milan ,but I refuse it.

It seems to me that moving in the country I could focus better on researching the truth.

But the suffering, the disappointement, the confusion did’nt disappeard.

In that moment arrived the news of the World Conference of peace

in Switzerland.

The organizers tell me that Master Oki spoked english very well and he will

come with one translator.

Instead Master Fokuoka,pioneer of natural agriculture, dont spoke english

and did’nt have one person who can translate him.

So they invite me like his translator.

I was very happy about this.

I was full of joy.

Was very long time I did’nt have opportunity to speak japanese language

and moreover I can met two great masters coming from Japan.

I walked around Japan to the World, but I never met someone that

I could respect like Master.

At that time we accept one women, that every body advice me not to

accept her, because she was suffering of mental problems.

I leave this person in the Dojo with the assistence of two womens and

I partecipate to the Conference in Switzerland.

 

1981 – 1985

ENCOUNTER AND SEPARATION

1981  -   I was in Switzerland for the Conference of peace in the world.

From Japan they invited Master Oki and Master Fukuoka.

I was invited like translator of Master Fukuoka.

Master Fukuoka buyed flight’s ticket between the chaper one’su

through borrow,with the promise that the amount will be covered once he will arrive in the place of the Conference.

But the organization refuse to cover because according to them the cost

of the ticket was to high.

So I decide to cover with one part of the share of my group, but enyway

this did’nt cover the expense.

Was almost  midnight, when I receive the news of Master Oki’s arrival

From Belgium by land. I rush to met him.

So from outside of his room, that was in the second floor,I shout aloud:

“Master Oki, there is a problem, please we need your advice.”

Master reply:” Today is already late. You will tell me tomorrow”

This was my first conversation with Master.

Around 6 next morning, Master call me in his room.

With very respectfull words he ask me to invite  Master Fukuoka in his room. So I accompany Master to him.

Master Oki sais:”Master Fukuoka, fortunately I have what is necessary,

please accept it.” In the moment Master Fukuoka accept the offering

but after seams that he return the envelope to Master Oki, so he call me

and he sais:”I travel the world with a certain decision. If I dont find a

solution I am even ready to go back to Japan by foot. Once I offered what I donate is not enymore myne. What I must do?”

Mater Fukuoka, anyway,time after, like thanks he send me a good quality of kimono.

 

“I absolutely dont like Switzerland for the hypocrisy.Before they tell me that the Conference will be held in Italy and so I accept it because I like Italy,

but I met an intersting man so was good.”  So he sais.

 

                              

                          LIVING SIDE BY SYDE TO MASTER OKI I LEARNED

               THE  WAY OF LIFE MIKKYO BETWEEN THE WORDLY SOCIETY

One day Master Oki ask to me”I heard yhat you are good in terapy,

how many persons have you treated with love?” I thought a moment and than I say:” One or two for sure,others I dont know” Master look me in the eyes, in silence.

One day I ask to Master: “Master will come peace?

Master answer:” Will not come.But human being are not all stupid,

and so the ssituation will improuve, will go worse and will go on.

 

One day I went for a walk with Master. At a certain moment Master ask me:

“This,how is hit done?”I answer,and Master sais:”Mmm…”

The day after ,early morning, he call me in his room:”You think you are intelligent..”

I answer:”I thought a little, but now I did’nt think enymore and then now I am here to steal your intelligence.” Master Oki answer me :” Ah yes ?”

 

Master sais : “ Everybody sais “If you explain I will understand”.If without explain you don’t understand  how you can undestand explaining?”

 

Master sais:”I knowed that you have difficulty in your life, then you will

understand me one hundred percent, or rather one thousandth.”

One japanese staff member , after having heard this words told me:” Master Oki hardly ever praise.This is way of praise.”

 

The younger Master ‘s Oki  brother ask to my mother:” How was your sun

when he was a child? My mother answer:”” When he was a child, he was so

gentle,he was a god child.Now he has  changed, he become terrible, frightened!”

 

One day, when, in the World Championship of football, Italy wins, in the night the italians prepare three colors of spaghetti to celebrate.

Master sais:” And those who loose the match?”

Nobody was hungry enymore and everybody was in silence.

 

Two or three days before his desappearance, we where for or five japanese

in meeting with Master Oki. In his cup of tea the surface was changed in dark blue.

In the middle, in gold, was floating a shape of man.

One professional painter said : “Master, there is a strange phenomenon

in your cup.”

Master said:” They call me.”

This painter said again:”Yahiro is committed so much.From now on

your support  is needed.” Master remains silent.

 

“All my knoledge I’d like to give you, but I can’t”

 

In my room there was two mask of wood,one smiling ,one crying.

“These are fines” Master said

I said “ If you want you can take it like present”.

Master said :”If I bring them away, you will find them again?”

“If I look I will find them”

I put the two masks on the bed of my room.

Every so often I went in to put in order my room and I saw always the smiling mask turned down and only the crying mask was turned up.

After really I did’nt find for a long time the smile in my heart. 

 

                                                                               Vallefoglia 17th October 2019

                                                                                              Master Yuji Yahiro

 I trattamenti, i suggerimenti e i consigli generali sono per favorire nuove e migliori abitudini al benessere. Alcune patologie e stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un medico professionista o la collaborazione del medico curante. È sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti nello stile di vita. I risultati relativi alle attività menzionate in questo sito, non vanno intesi come promessa assoluta. Le proposte non sono e non hanno carattere medico, fisioterapico e/o estetico. Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001. Le informazioni presenti in questo sito riflettono il nostro personale pensiero, quindi non lo riteniamo assoluto e imprescindibile. Invitiamo sempre a vagliare quanto riportato nelle pagine web, secondo le personali inclinazioni e con razionalità, dal momento che nessuno è chiamato ad accettare in modo incondizionato, e con semplicità, ciò che è riportato.Chi accede al sito lo fa per propria consapevole decisione. Per questo motivo invitiamo coloro che fossero entrati erroneamente a non proseguire la navigazione su questo sito. Gli Operatori presenti nel sito declinano ogni responsabilità, per un uso improprio delle informazioni presenti nel sito e sottolineano che esse sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, che non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico abilitato (cioè un laureato in medicina abilitato alla professione) o nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, psicoterapeuti, psicologi, e così via). Decliniamo, altresì, ogni responsabilità qualora gli argomenti trattati possano ledere, in qualunque modo, la sensibilità ed i valori dei visitatori. Nel creare questo sito gli autori non hanno inteso violare il diritto di copyright. Se accidentalmente, fosse stato utilizzato materiale protetto da copyright, si prega di comunicarcelo all'indirizzo e-mail  info@okido.it e provvederemo quanto prima a togliere il suddetto materiale.
Gli autori del sito desiderano dichiarare che non hanno alcuna responsabilità circa i contenuti dei collegamenti presente (link) che rimandano ad altri siti e che non hanno alcuna intenzione di entrare in contrasto con l'altrui pensiero ma di poter esercitare il diritto di manifestare il proprio come sancito dalla Costituzione Italiana all'articolo 21: «Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione».

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now