I 10 Stadi dell'Oki do Yoga

I dieci stadi dello Yoga costituiscono il percorso dell’essere umano per il raggiungimento del Satori, quello della più ampia e profonda conoscenza e della propria evoluzione. Essi non costituiscono una scala di valori ma rappresentano la necessità di rendere lo studio più facile da spiegare e da comprendere. Nella pratica questi dieci stadi non sono che una cosa sola.

Yama-Niyama
Sono i principi morali, e determinano la condizione del Cuore con la quale è necessario accostarsi ad ogni esperienza della vita, allo studio di qualsiasi insegnamento.

Asana e Pranayama
Asana costituisce l'atteggiamento fisico per cui, attraverso la stabilità del corpo si raggiunge la stabilità del cuore. La sua pratica non può essere scissa da quella di Pranayama, quella del controllo consapevole del corpo e del Cuore attraverso la respirazione e l’alimentazione.

Pratyahara e Dharana
Pratyahara è il riequilibrio del pensiero ottenuto grazie a una visione della realtà opposta a quella a cui si è attaccati o abituati. Porta a creare, di fronte a tutto quello che succede, una coscienza autonoma, una condizione del Cuore indipendente dai sensi e dalle emozioni. Dharana, è la riunificazione della coscienza con l'incoscienza: è l’allenamento consapevole per armonizzare e riunificare fra loro tutte le capacità vitali, indirizzandole verso la realizzazione del proprio proposito.

Dhyana e Bhakti
Dhyana è la condizione assolutamente naturale del corpo, la mancanza di qualsiasi attaccamento fisico. Attraverso questo stadio di sviluppo l’essere umano acquista una sensibilità corretta, tutto quel che sente è ciò che è giusto sentire. Bhakti è la fede, raggiunta grazie allo sviluppo di un modo di pensare corretto e naturale, senza abitudini e condizionamenti. Dhyana e Bhakti conducono l’uomo verso la rivelazione, lo rendono cioé capace di cogliere la realtà in modo assolutamente consapevole.

Samadhi
È lo stadio in cui si è capaci di riunificare se stessi con gli altri, di cooperare con gli altri, di diventare una sola cosa con gli altri. Alla luce di Samadhi si dissolve l’egoismo e tutto ciò che esiste è vissuto come positivo.

 

Buddhi
È lo sviluppo dell’anima del Buddha, l’evoluzione spirituale, la condizione in cui l’uomo avverte la presenza di Dio in ogni cosa e per cui è capace di valorizzare tutto e tutti, creando armonia e prosperità.

Prashad
È la vera gioia, la gioia sacra, la condizione per cui l’Universo stesso gioisce per la presenza di colui che l’ha raggiunta. È lo stato ideale, quello che tutti gli uomini dovrebbero proporsi di raggiungere.